Attenzione Cookies are used on this site to provide the best user experience. If you continue, we assume that you agree to receive cookies from this site. OK

VegaFina Gran Reserva 2020

19.04.2021
da Admin Admin

VegaFina Gran Reserva 2020 è una edizione limitata di sigari premium  fatti a mano con foglie di tabacco dominicano e nicaraguense invecchiate minimo 5 anni. Il delicato processo di invecchiamento permette un bilanciamento della ligada che garantisce in un perfetto equilibrio tra aroma e sapore.

Un moderno ed elegante astuccio laccato nero opaco contiene 10 sigari che vestono una speciale anilla realizzata per l’occasione.
Questa Gran Reserva è stata prodotta in soli 7.560 box numerati per tutto il mondo.

Lunghezza
(mm):
156 Cepo: 50
Vitola de galera: Toro
Confezione:
Box da 10 numerati
Prezzo: 115,00€ a box da 10
Manifattura:
Fatto a mano Mano T.L.
Forza: Da media a forte
Tempo di fumata:
Circa un'ora

SpringBank Distillery

14.04.2021
da Admin Admin

Campbeltown, la città più grande della penisola del Kintyre (la parte di Scozia che scende lungo la costa occidentale alla sinistra di Glasgow), era un tempo la patria delle migliori distillerie di Scozia. Il proprio whisky veniva esportato anche negli Stati Uniti, ma poco dopo l'inizio del '900 una serie di eventi, che ci piace ricordare con il nome di la "Tempesta Perfetta", hanno di fatto portato alla chiusura di quasi tutte le distillerie della città..

Oggi, dopo i tempi d'oro del 19° secolo (erano attive in questa regione ben 30 distillerie), sopravvivono solo tre distillerie a Campbeltown la Springbank, la Glengyle (di proprietà della Springbank) e la Glen Scotia; La Springbank è riuscita a mantenere negli anni l'elevata qualità del suo distillato.

Situata nel centro della città di Campbeltown, la Springbank è la più antica distilleria indipendente a conduzione famigliare in Scozia. Fondata nel 1828 dalla famiglia Mitchell, che ne è rimasta costantemente proprietaria, la Springbank è una delle più tradizionali distillerie di Scozia. Tutto il lavoro, dal maltaggio dell’orzo, all’invecchiamento presso i propri magazzini, fino all’imbottigliamento viene eseguito nel proprio impianto e tutti i whisky prodotti sono imbottigliati senza aggiunta di coloranti e non sono filtrati a freddo. La distilleria è l'unica in Scozia a riuscire a maltare in casa tutto l'orzo usato per la produzione.

La Springbank produce tre diversi Single Malt Whisky:

Springbank, un whisky leggermente torbato e curiosamente distillato due volte e mezzo. Longrow, il più tradizionale dei tre, fortemente torbato e distillato due volte. Hazelburn, è privo di torba e distillato tre volte.

Curiosità: La distilleria della Springbank oltre a comprendere gli edifici originali del 1828, occupa parte di antiche distillerie adiacenti, oggi scomparse (Longrow, Riechlachan, Union, Springside e Argyll). La Spingbank è inoltre proprietaria della Glengyle che produce il Kilkerran SIngle Malt.

Oggi siamo a presentarvi il loro classico e inibitabile 10 Y.O.

Nuova grafica e confezione per lo Springbank 10 Years Old, la perfetta introduzione alla gamma della distilleria Springbank di Campbeltown, questo 10 anni è complesso ma equilibrato, invecchiato in un mix di botti ex sherry ed ex bourbon.

Al naso è molto fruttato con note di pere e tracce di torba, vaniglia e malto. Al palato è di media consistenza con note di malto, legno, spezie (noce moscata e cannella) ed essenza di vaniglia. Il finale è dolce e persistente con una leggera nota salata.

Presentato il nuovo Por Larrañaga Galanes

31.03.2021
da Admin Admin

Erano 6 lunghi anni che la linea cubana Por Larrañaga non riceveva le attenzioni di Habanos, ora arriva un nuovo formato i Galanes che misurano 4 3/4 x 52 di RG. Verranno confezionati in box di legno da 10 sigari. Se questo formato non suona familiare è perché prima non esisteva e nessuna altra linea cubana ha un prodotto di queste dimensioni.

TOSCANELLO® XXL

29.03.2021
da Admin Admin

Il Toscanello XXL diventa un prodotto sempre disponibile

Sono tornati disponibili in tabaccheria i sigari Toscanello XXL nei tre diversi blend.

La manifattura Siagro Toscano ha deciso di riproporre in via continuativa i tre blend, edizione 2017, 2018 e 2019.

Andiamo a scoprire le differenze tra i tre diversi Blend.

Un sigaro che più di altri identifica il carattere di chi lo sceglie.  Corpo intensità e gusti diversi per tre diversi blend dal carattere unico.

TOSCANELLO XXL BLEND 1

Fascia: Kentucky Italiano, Ripieno Kentucky Italiano ed estero.

Uscito sul mercato nel 2017. Dalla fascia di Kentucky italiano della Toscana e dal ripieno a prevalenza italiano, questo sigaro in fumata esprime sin dalle prime boccate le sue caratteristiche principali: un buon corpo e un gusto equilibrato tra il dolce e le note di legno aromatico.

TOSCANELLO XXL BLEND 2

Fascia: Kentucky Italiano, Ripieno Kentucky italiano e nordamericano.

Nell’anno del suo bicentenario, il sigaro TOSCANO ha celebrato la capacità di miscelare assieme i tabacchi Kentucky italiani e nordamericani. Nasce così il blend “italoamericano”, dove un filler di Kentucky italiano e nordamericano viene accolto in una fascia italiana della Toscana. Dopo l’accensione il sigaro si caratterizza per una spiccata densità di fumo e da un corpo notevole, favorito dall’ampio braciere che sprigiona note speziate.

TOSCANELLO XXL BLEND 3

Fascia e ripieno: Kentucky nordamericano

Nel viaggio alla scoperta del mondo degli ammezzati pancia larga non poteva mancare il puro americano. Una fascia scura e lucida, tipica del tabacco nordamericano selezionato, viene completata da un filler è frutto di un blend di foglie delle regioni del Kentucky e del Tennessee, lungamente curate a fuoco secondo la tradizione statunitense. Un sigaro dal gusto pulito, appagante, a cui si associa un corpo e una forza di spiccata intensità.

Toscano del Presidente – Riserva Master Blender

12.03.2021
da Admin Admin

Cari amici, questa settimana Manifatture Sigaro Toscano ha immesso sul mercato un sigaro che viene rilasciato una volta l’anno, il TOSCANO® del Presidente, ma quest’anno c’è una grande novità in quanto sulla scatola è riportato “Riserva Master Blender”.
Lo storico ammezzato della Manifattura di Lucca, proposto nella classica confezione da 16 sigari, viene rilasciato in una tiratura limitatissima, frutto di una accurata selezione ad opera del Master Blender di Manifatture Sigaro Toscano, in occasione del 15° anniversario della sua messa in commercio.
Il sigaro TOSCANO® del Presidente deve il suo nome alle più alte cariche dello Stato: fin dai primi anni '70 venivano selezionati alcuni sigari fatti a mano, i quali seguivano un processo di stagionatura particolare e non venivano commercializzati ma omaggiati alle personalità più eminenti dello Stato italiano, da cui l'appellativo "sigaro del Presidente".
In questa edizione il sigaro è frutto di una riserva speciale di manufatti lasciati riposare per più di 24 mesi, accuratamente selezionati dal nostro Master Blend.

Il sigaro TOSCANO® del Presidente Anniversario presenta una fascia di Kentucky nordamericano selezionato, che accoglie al suo interno un blend di Kentucky italiano e nordamericano.
In questa edizione il sigaro viene lasciato riposare almeno 24 mesi nelle celle di stagionatura di Lucca, assicurando quella giusta maturazione capace di dare vita a una fumata estremamente armoniosa ed equilibrata.
L’Azienda consiglia di conservarlo in humidor per alcuni giorni se si desidera ottenere una maggiore evoluzione e complessità aromatica.
I parametri ottimali di conservazione sono 20°C di temperatura e 65% di Umidità Relativa.

Humidor Cohiba Short “Year of the Ox”

02.03.2021
da Admin Admin

Cari amici, Diadema S.p.A. importatore e distributore unico dei sigari Habanos per il mercato italiano, ha comunicato che è disponibile il nuovo Humidor Cohiba Short “Year of the Ox”.

Cohiba celebra il Capodanno cinese 2021 con un'edizione speciale dedicata all'oroscopo cinese e al “Year of the Ox”.
L'humidor di colore nero lucido, è stato rifinito con una lacca alta accentuata da un bue dorato. Un vero pezzo da collezione, limitato a 5.000 esemplari numerati.
All’interno vi sono 88 Cohiba Short, in quanto l'8 è un numero fortunato nella tradizione del capodanno cinese.

Un vero pezzo da collezione per questo piccolo Cohiba che con il suo innovativo formato ( lungh. 82 mm per 28 di cepo), ha rivoluzionato il mercato dei sigaretti.

Tripa, capote e capa di 100% cubano, rendono questo sigaretto, prodotto a macchina, un ottimo compagno di tutti i giorni per brevi ma appaganti fumate.

VegaFina Nicaragua Puro Origen

13.02.2021
da Admin Admin

VegaFina Nicaragua Puro Origen è una nuova Edizione Limitata prodotta con tabacchi provenienti dalle tre regioni più rilevanti del Nicaragua: Jalapa, Estelí e Condega.

La tripa di questa nuova ligada è composta da tabacchi raccolti ad alta quota che conferiscono al sigaro un caratteristico sapore dolce con note tostate.

Questi pregiati tabacchi, rollati con destrezza dai torcedores di Tabacalera de Garcia, danno vita a un sigaro con una personalità unica che si distingue per il sapore ricco ed una lunga persistenza.

Puro Origen si presenta con un inedito formato non presente nel portafoglio della linea Nicaragua: il Gran Pirámide.

Lunghezza: 156 mm
Cepo: 54
Vitola de galera: Gran Pirámide.
Conf.: Box da 10



Puro Origen si presenta con un inedito formato non presente nel portafoglio della linea Nicaragua: il Gran Pirámide.

VegaFina Nicaragua Puro Origen Lunghezza: 156 mm Cepo: 54 Vitola de galera: Gran Pirámide. Conf.: Box da 10

Puro Origen si presenta con un inedito formato non presente nel portafoglio della linea Nicaragua: il Gran Pirámide.

VegaFina Nicaragua Puro Origen Lunghezza: 156 mm Cepo: 54 Vitola de galera: Gran Pirámide. Conf.: Box da 10

Puro Origen si presenta con un inedito formato non presente nel portafoglio della linea Nicaragua: il Gran Pirámide.

VegaFina Nicaragua Puro Origen Lunghezza: 156 mm Cepo: 54 Vitola de galera: Gran Pirámide. Conf.: Box da 10

News “Mezzi Sigari TOSCANO®”

13.02.2021
da Admin Admin

Cari amici, dalla scorsa settimana Manifatture Sigaro Toscano ha immesso sul mercato due nuove referenze in edizione limitata.

La prima è il “Mezzi Sigari Toscano Classico”, un sigaro che rappresenta in pieno la tradizione del sigaro TOSCANO®, in un nuovo formato ammezzato che riprende la storica confezione vintage degli anni ’50.

La seconda è il “Mezzi Sigari Toscano Extravecchio”. In questa edizione ammezzata, il sigaro TOSCANO® Extravecchio si presenta con una maturazione “extra” in una veste vintage che richiama per colore e forme le confezioni degli anni ’50.

Con un blend analogo ai loro capostipiti in formato lungo, i sigari ammezzati TOSCANO® Classico e TOSCANO® Extravecchio microfermentano a lungo nelle celle di stagionatura nelle quali rimangono per almeno 9 mesi, rendendoli i sigari ammezzati più stagionati dopo l’iconico TOSCANO® del Presidente.

Quai d’Orsay Senadores E. L. 2019 in Italia

06.02.2021
da Admin Admin

Cari amici, Diadema S.p.A. importatore e distributore unico dei sigari Habanos per il mercato italiano, ha comunicato che dal 10 Febbraio sarà disponibile il nuovo Quai d’Orsay Senadores E. L. 2019.

Per la prima volta nella storia delle edizioni limitate di Habanos S.A., è stata dedicata una release al brand Quay d’Orsay.

Il Quay d’Orsay Senadores, come tutte le Edizioni Limitate di Habanos, si contraddistingue per un formato che non è presente nel vitolario standard della marca, ed è realizzato con pregiati tabacchi provenienti da Vuelta Abajo, invecchiati almeno due anni prima di essere utilizzati.

Le foglie di capa usate per le Edizioni Limitate vengono inoltre selezionate dal piano fogliare più alto, per questo motivo il loro colore è di norma più scuro della produzione standard.

L’anteprima mondiale del Quay d’Orsay Senadores E. L. 2019 era stata effettuata lo scorso mese di Settembre a Parigi, nel corso di un evento molto esclusivo, una crociera sulla Senna, riservata esclusivamente ai tabaccai francesi, ai distributori, ai giornalisti e agli aficionados francesi.

Presentato in box da 25, il Quai
d’Orsay Senadores si presenta con un innovativo packaging che ricorda l’eleganza
e la raffinatezza dei sapori tipici di questa marca.

Quay d’Orsay Senadores E. L. 2019
Lunghezza: 157 mm
Cepo: 48

Vitola de galera: Hermosos No.2
Conf.: Box da 25 sigari



Come nasce una pipa

21.01.2021
da Admin Admin

In questa parte del sito si vogliono descrivere le varie fasi di lavorazione per la produzione di una pipa nelle sue diverse tipologie.

La prima distinzione viene fatta fra pipe di forma libera e pipe svasate secondo modelli predefiniti. Infatti, partendo dal "pezzo di radica", abbozzo o placca (la differenza verrà chiarita in seguito), esistono due possibilità:

  1. La prima è la ben nota pipa di forma libera (impropriamente detta fatta a mano). In questo caso la forma viene disegnata sul pezzo di radica seguendo le caratteristiche del legno, la fantasia e l’ispirazione del momento.
  2. La seconda possibilità è quella di creare un modello predefinito con precise proporzioni studiate a priori e con collaudate caratteristiche tecniche ed estetiche.

Chi legge queste righe se non ha mai visitato una manifattura di pipe potrebbe immaginarsi a questo punto fantascientifici macchinari, che, una volta "inserito" il pezzo di radica, "sfornino" pipe finite, pronte da fumare e magari già impacchettate! Niente di più falso. Nella realtà avviene che i pezzi di radica vengono manualmente ricondotti alle giuste dimensioni tramite delle seghe circolari.

Non si possono acquistare abbozzi di radica di dimensioni predefinite per un determinato modello: esistono, infatti, solo abbozzi tagliati manualmente in segheria, che hanno dei requisiti minimi di dimensioni e sono perciò uno diverso dall’altro. Nelle manifatture di pipe essi vengono sottoposti ad una lavorazione chiamata in gergo svasatura: si torniscono cioè i pezzi uno ad uno tramite due lame accoppiate, che creano contemporaneamente il foro del fornello e la forma esterna del vaso fino all’altezza della canna.

Una seconda tornitura crea la canna ed infine una fresatura genera la parte inferiore del fornello. Queste sono tutte le cosiddette lavorazioni "a macchina ".

A questo punto deve intervenire la sapiente mano dell’artigiano in almeno altre 90 lavorazioni successive. Fra queste ne vanno però ricordate le principali.

La raspatura manuale per arrotondare la base del fornello raccordandola alla canna: è inutile sottolineare che ci vogliono un’estrema precisione ed una grande sensibilità.

Ci sono poi la scelta del bocchino ed il relativo montaggio, la pulitura, cioè la levigatura della superficie esterna della pipa, e la messa in pari fra canna e bocchino. Tutte le operazioni di pulitura vengono ripetute molte volte con carte vetrate sempre più sottili, al fine di rendere la superficie delle pipe perfettamente liscia

A questo punto la pipa deve essere colorata. I colori vengono applicati manualmente e tolti mediante delle speciali ventole. Infatti, non esiste il "colore" predefinito, ma vari colori, che sapientemente utilizzati, consentono alla venatura della radica di risaltare al meglio. Vi sono poi diverse cerature che danno alla pipa, tra l’altro, una omogeneità al tatto tipica solo dei prodotti di qualità. L’ultima lavorazione che voglio ricordare è la verniciatura, anche se in realtà viene eseguita prima di alcune " cerature". In questo caso esistono delle notevoli differenze fra produttore e produttore.  La "verniciatura " è la lavorazione con cui si rende la pipa lucida, fissando allo stesso tempo i colori precedentemente utilizzati. Spesso purtroppo viene usata una vernice trasparente spruzzata sulla pipa, che nasconde le imperfezioni e le stuccature, ma ha il terribile difetto di non lasciar "respirare" il legno. In poche aziende per rendere lucida la superficie della pipa la si "passa" con un prodotto di origine naturale. Questo procedimento ha lo svantaggio di non occultare i piccoli difetti estetici della radica, anzi spesso li evidenzia, ma presenta l’impagabile pregio di lasciar traspirare il legno, rendendo così la fumata piacevole e naturale. A questo punto si spera di aver chiarito perché le cosiddette pipe fatte a "macchina" sono in realtà eseguite a mano.

Una volta esaurito questo argomento è il caso di parlare di radica. Essa si acquista o in abbozzi o in placche. Queste ultime generalmente sono di dimensioni maggiori e con una "fiammatura" migliore, in quanto vengono ritagliate solo dalla parte esterna del ciocco che è la più vecchia (il cuore invece è la parte più giovane e meno venata: le piante, crescono dall’interno verso l’esterno e non viceversa).

Gli abbozzi invece sono di due tipi diversi: il marsigliese (per pipe dritte) ed il rilevato (generalmente per quelle curve). Ne esistono di qualità differenti, convenzionalmente chiamate extra-extra, extra, prima, misto e seconda. Non si deve però pensare che gli abbozzi siano necessariamente poco venati, anzi a volte se ne trovano alcuni di incredibile bellezza. Il giudizio però può essere dato solo a pipa finita e non prima.

La cosa più importante è un'altra, non è assolutamente vero che per le pipe svasate di forma predefinita non si usino le placche. La scelta delle placche viene effettuata dopo la" sbiancatura", operazione che serve a rendere maggiormente visibile la venatura del legno e la presenza di eventuali difetti. Altro processo fondamentale per la materia prima è l’essiccazione, che deve essere lenta, lunga (per almeno due anni) e totalmente naturale, cioè senza forzature (come forni ad aria calda, ecc.), che potrebbero alterare l’integrità del legno.

Per concludere senza nulla togliere alle pipe di forma libera quando capita una pipa con modello predefinito fiammata e senza difetti ci si trova di fronte a qualcosa di unico e preziosissimo, in una pipa di forma libera si può sempre intervenire correggendo leggermente (con ovvie limitazioni) la linea mentre nel primo caso è la natura che ci dona un pezzo perfetto; le probabilità sono infinitamente minori.

Commenti

Nessun messaggio trovato

Scrivi una recensione